Seleziona una pagina

15230767_1842541265979275_5483596309087584198_nALESSANDRIA – Sabato 3 dicembre, alle ore 21, presso la sede dell’Associazione Cultura e Sviluppo di Alessandria, in piazza Fabrizion De André 76, si terrà il concerto del duo pianistico Fiorenza Bucciarelli- Silvia Gianuzzi.

La Musica può essere incantatrice, può tessere trame sospese in tempi e luoghi in cui gli stessi autori ci trasportano, vivendoli o immaginandoli. Di sicura fascinazione il programma proposto: da Ottorino Respighi con “Fontane di Roma” e “Pini di Roma” a George Gershwin con “An American in Paris” e “Rhapsody in blue”. Per il secondo ed il quarto brano si proietterà, inoltre, una scenografia-video realizzata dalla coppia artistica Bucciarelli & Miglio, che, in questa veste, ha partecipato a molteplici produzioni del Conservatorio Vivaldi.

Il concerto rientra nella stagione di Musicalia 2016, che solitamente si svolge presso il Museo Etnografico. In questa occasione particolare gli organizzatori hanno tuttavia scelto la sede della Fondazione SociAL quale piccolo tributo di riconoscenza per l’importante sostegno offerto da quest’ultima all’attività musicale alessandrina.

Il Duo Bucciarelli-Gianuzzi, costituitosi nel 1983, si è formato sotto la guida prestigiosa di Dario De Rosa, pianista del Trio di Trieste, presso la GMI a Vicenza ed a Milano presso l’Accademia Ambrosiana di Musica da Camera. Nell’arco della sua lunga attività artistica il Duo ha svolto un’intensa attività concertistica, anche con orchestra, presentando un vastissimo repertorio che comprende i brani più significativi della letteratura pianistica a quattro mani e a due pianoforti. Le numerose collaborazioni con musicisti ed artisti di varia nazionalità hanno permesso la realizzazione di suggestive performance multimediali, in particolare con Meg Brooker e Julia Pond, danzatrici americane della scuola Duncan , per Art Monastery Project.
Il Duo ha, inoltre, curato l’edizione a stampa dell’opera per pianoforte a quattro mani di Franco Margola “Presso le rovine di un piccolo tempio greco” per la Nomos Edition di Trieste e “Seconda Sonata per due mani destre” di Franco Margola per la casa editrice Armelin -Zanibon di Padova.