Seleziona una pagina

Mercoledì 25 novembre 2015 – 16.00 – 19.00
Una metodologia per misurare l’impatto sociale è fondamentale per capire l’effettivo contributo che il Terzo Settore dà alle comunità, ai territori, in cui interviene. Un impatto che nel suo valore sociale è già riconosciuto ma che se fosse dimostrato dai numeri avrebbe una risonanza e una comprensione profondamente maggiore.
Misurare l’impatto sociale potrebbe servire alle imprese sociali – ed alle altre realtà che intervengono nell’ambito del Terzo Settore – per legittimare la richiesta di contributi, finanziamenti, donazioni, per riconoscere il “valore aggiunto” che la propria attività crea sul territorio di riferimento e di conseguenza il suo coinvolgimento in processi di decisione o progettazione, oppure per far si che il management comprenda come meglio orientare le proprie scelte future.

Elisa Chiaf – Università degli Studi di Brescia e Socialis, centro studi in imprese cooperative, sociali ed enti non profit – “La misurazione dell’impatto: sistemi di misurazione della performance” (QUI LE SLIDES)

L’analisi SROI di due progetti sostenuti dalla Fondazione SociAL, a cura di Gian Luca Brunello, Aias Onlus (SROI “Trasporto Solidale”SROI “La bottega degli imperfetti”)

Articolo – Il valore creato dalle imprese sociali di inserimento lavorativo – Elisa Chiaf

Articolo – Una nuova metrica per l’impresa sociale: il sistema di rilevazione del Valore Aggiunto Sociale – Andrea Bassi

Articolo – Social Impact Bond: un lupo travestito da agnello? – Neil McHugh, Stephen Sinclair, Michael Roy, Leslie Huckfield, Cam Donaldson