Seleziona una pagina

web-musicalia-24-feb-2019ALESSANDRIA – Domenica 24 febbraio, alle ore 17, presso il Museo Etnografico ad Alessandria, la stagione Musicalia propone una  singolare versione, per duo pianistico, della più amata delle sinfonie beethoveniane, la Sesta, “Pastorale”. Ad interpretarla il Duo Fiorenza Bucciarelli e Lucio Cuomo, che  rivolge l’attenzione ad un repertorio raffinato, spesso con riferimenti ad altre espressioni artistiche. Entrambi docenti al Vivaldi, recentemente si sono concentrati sulle potenzialità “sinfoniche” ed espressive del pianoforte a quattro mani. La versione che eseguiranno è stata curata da Carl Czerny, uno dei più illustri allievi di Beethoven. 

Se ci si limita alle didascalie apposte dal Il Compositore si può pensare ad una musica di genere, descrittiva: “Risveglio dei sentimenti all’arrivo in campagna, Scena al ruscello, Il temporale, Canto pastorale: sentimenti di gioia e di riconoscenza dopo il temporale”. Ma è Beethoven stesso a mettere in guardia da una troppo superficiale lettura: per lui la Natura è un grande mistero, di cui dice “Chi potrà mai esprimere tutto ciò?”. E, parlando più nel dettaglio della sua opera dichiara di aver ricercato di descrivere in essa “più l’espressione del sentimento che la pittura dei suoni”.

Fiorenza Bucciarelli, diplomata con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Alessandria, si è altresì laureata, sempre con lode, presso l’Università di Torino con Enrico Fubini, con tesi sull’Esotismo musicale francese. Perfezionatasi con Dario De Rosa  ha svolto attività artistica, collaborando anche con orchestre nazionali nell’esecuzione ed incisione di un repertorio che, oltre ad includere brani dell’ampia letteratura per duo pianistico, comprende opere di raro ascolto,  quali quelle di Jan Novak e Franco Margola. Ha collaborato con la clarinettista Cheryl Growden in recital negli U.S.A (New York City), a San Pietroburgo e Mosca. Nel 2010 il Ministero dell’Istruzione russa le ha conferito un’onorificenza per meriti artistici.

Lucio Cuomo, diplomato con il massimo dei voti e la lode sotto la guida di Tita Parisi, ha proseguito gli studi a Parigi, presso l’Ecole Normale de Musique “A. Cortot” quale allievo di Marcella Crudeli ( Diplome d’enseignement de Piano “a l’unanimitè et avec les felicitations du jury”nel ‘92 e Diplome Supérieur de enseignement de Piano nel ‘93). Si è perfezionato con Aquiles Delle Vigne (Roma e  Bruxelles 1988) e con Humberto Quagliata ( Premio Etruria 1989). Pianista liederista, ha collaborato alla prima esecuzione assoluta delle Tre Liriche di Federico Ermirio.

Il Duo Bucciarelli-Cuomo ha effettuato prime esecuzioni assolute ed ha   inciso la versione autografa della  Prima Sinfonia per pianoforte a 4 mani, violino e violoncello di Mendelssohn. Ha collaborato con  Peter Larsen, per la versione coreografica del Petruska di Strawinsky , del Bolero di Ravel, della Parafrasi sul “Lago del cigni” di  Calligaris.  Il Duo allarga la formazione ad altri strumenti nell’esecuzione dei Walzer di Hans Huber, della Sonata di Ferdinand Manns, composizioni che affiancano al 4 mani il violino e violoncello, si dedica al repertorio liederistico del quartetto vocale. Registra  per Radio Vaticana. Ha  tenuto Masterclass al Conservatorio di Alessandria sul Quattro mani orchestrale.

Cecilia Rodrigo, figlia dell’omonimo compositore, ha così commentato l’esecuzione per la Radio Vaticana di Atardecer “…Brillante, colorista, y muy delicada al mismo tiempo, es la interpretación de los excelentes pianistas Fiorenza Bucciarelli y Lucio Cuomo…”